Segnala una notizia!

Visita il sito Genialloyd e fai un preventivo con il 5% di sconto

Profumo Acqua di Ponza

Aggrega il tuo blog!

Le notizie più lette oggi

Le notizie più lette della settimana

Newsletter

Iscriviti alla newsletter

Di Luca, il primo ciclista italiano radiato a vita.

Argomento: Giro | Pubblicato 08/12/2013 14:47:19 | Letto 195 volte


Di Luca, il primo ciclista italiano radiato a vita.
Il ciclismo italiano in questi anni ha vissuto dei momenti difficili legati a storie di doping e pare purtroppo che questi momenti continuino a perpetuarsi perché proprio nelle scorse ore è arrivata la notizia della radiazione a vita del ciclista abruzzese Danilo Di Luca, avvenuta ad opera del Tribunale Nazionale Antidoping. Prima di questa sentenza definitiva, Di Luca nel 2009 era stato chiacchierato perché aveva avuto un episodio di positività ed era stato sospeso per quindici mesi, poi nel maggio scorso è risultato ancora positivo all’Epo-Cera che lo aveva costretto a ritirarsi dal Giro D’Italia. Dura e polemica la reazione a caldo del ciclista che, come primo ciclista italiano radiato a vita, ha dichiarato che starebbe per pagare lui gli errori commessi da tanti. Nel 2007, anno del grande trionfo, nessuno avrebbe immaginato una fine carriera così dura per Di Luca, nemmeno gli esperti di sport che lavorano per i grandi siti bookmakers come www.bwin.it che lo davano per favorito anche nelle sue ultime performance. Nella serata dedicata al Giro D’Onore il commissario tecnico della nazionale Paolo Bettini non ha voluto parlare troppo dell’argomento, per lui infatti Di Luca continua ad essere un atleta di valore ma soprattutto un amico e un uomo che ha sbagliato come capita a tutti. Amarezza per uno sport apprezzato e sano che, praticato come si deve, oltre a fare bene alla muscolatura fa bene al cuore, uno sport che dovrebbe venire nelle cronache per cose encomiabili e non certo per cose spiacevoli come quest’ultimo episodio. Gli appassionati del ciclismo sperano di cuore che questa dura punizione subita da Di Luca sia da monito per altri corridori e che fatti simili siano considerati soltanto il lontano ricordo di una triste pagina della storia del ciclismo italiano.
Destinazione

Inserisci una Città o una Regione, Nazione, luogo d'interesse, nome hotel

Oppure Scorri destinazioni
Data di arrivo
calendario
Data di partenza
calendario
Visualizza ricerca avanzata
hotel icon

Notizie correlate:

Anatomia del ciclista e uso dei muscoli
LUCA ALOI BRONZO AL MEETING NAZIONALE GIOVANISSIMI DI PINETO – OTTIMI RISULTAT...
LUCA ALOI FA SUA LA G3 A COLTANO (PI)
Giro, Gilbert primo sul Monte Berico. Contador secondo, Aru perde 14”
Giro d’Italia, Polanc primo sull’Abetone. Contador in maglia rosa
Giro d’Italia 2015, si inizia nel segno della Orica: Gerrans primo leader
Giro di Romandia, la Sky beffa la Orica per 63 centesimi: Thomas primo leader
Giro del Trentino – Melinda 2015, la Bora-Argon18 beffa la Sky: Benedetti prim...
Gent – Wevelgem a LUCA PAOLINI!
Nazionale, quanti fan per il primo allenamento mondiale
Giro di Svizzera a Rui Costa. Primo tris consecutivo
ACCPI, pronta un’azione legale contro Di Luca
Di Luca, “90% dei ciclisti fa uso di doping, impossibile arrivare nei primi se...
Danilo Di Luca radiato, ma continua a parlare
Luca Scinto: “È la fine di un progetto, per noi è tutto finito”